Con il NO al referendum bloccheremo il disegno delle tecnocrazie

Matteo Renzi, le grandi banche d’affari internazionali e le tecnocrazie europee sono uniti e determinati nel volere la deformazione della Costituzione Italiana perché vogliono togliere ai cittadini quella sovranità popolare scritta nella nostra Carta. Lo fanno perché così possono proseguire indisturbati nello smantellamento dei diritti sociali, dal lavoro alla sanità, dalle pensioni all’istruzione, che nella…

Renzi chieda scusa al Parlamento cancellando dall’Italicum il ballottaggio e la figura del capo

Mentre il governo è costretto a rimangiarsi nella Nota di aggiornamento al Def tutte le stime ottimistiche sulla ripresa economica e la gestione delle crisi bancarie diventa sempre più opaca e preoccupante, Renzi non fa neppure più finta di fare il Presidente del Consiglio. Con grande coerenza rispetto al proposito di spersonalizzare il referendum, si…

Le parole del Presidente Mattarella proteggono il referendum da interferenze esterne

Sul piano istituzionale le sagge parole del Presidente Mattarella, ribadendo che il passaggio democratico del referendum costituzionale va affrontato con serenità e che la sovranità appartiene ai cittadini italiani, hanno messo al riparo la consultazione da interferenze esterne e forzature interne. Sul piano politico la netta presa di posizione del portavoce della cancelliera Merkel a…

Stupisce la disinvoltura con cui Napolitano cambia idea sull’Italicum

Mi colpisce il modo in cui l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano elude i solidi argomenti di merito e di metodo che sempre più si stanno affermando contro la modifica Renzi-Boschi della Costituzione, riducendoli a una esasperata contrapposizione personale al Presidente del Consiglio. Ancora più stupefacente è la disinvoltura con la quale il Presidente Napolitano…