Renzi e la distanza del governo dal Paese reale

Il Presidente del Consiglio utilizza strumentalmente un rimbalzino dei dati dell’occupazione, dovuto quasi interamente all’aumento del numero dei lavoratori ultracinquantenni bloccati al lavoro dalla legge Fornero, per rispolverare il suo trionfalismo. Eppure il tasso di disoccupazione rimane drammaticamente inchiodato quasi al 12% e la disoccupazione giovanile rimane tra le più alte in Europa, nonostante l’esplosione…

Napolitano sbaglia sull’Italicum

Il Presidente Napolitano ora scopre che l’Italicum non va più bene perché ci sono tre poli. Per la verità, tre poli c’erano anche quando l’Italicum è stato approvato, con una maggioranza più ristretta di quella di governo e con l’imposizione del voto di fiducia. Viene poi da chiedere a Napolitano se per lui invece continua…

Social Compact e difesa della Costituzione

Sabato l’Assemblea nazionale di Sinistra Italiana è andata molto bene. Grande partecipazione, tanta voglia di discutere con franchezza e spirito costruttivo, una ritrovata fiducia e voglia di investire nel progetto. Non era affatto scontato dopo le settimane difficili seguite al risultato delle amministrative. Ora si tratta di dare seguito agli impegni che abbiamo preso: l’idea…

Grazie a SI l’Italicum torna alla Camera

Grazie all’iniziativa di Sinistra Italiana, a settembre la Camera dovrà pronunciarsi su una mozione che chiede di cambiare l’Italicum, almeno nei suoi aspetti più discutibili e di dubbia costituzionalità (capilista nominati e abnorme premio di maggioranza al ballottaggio). È un passaggio che servirà a fare definitivamente chiarezza prima del referendum costituzionale. Lì verificheremo se il…

Brexit, il tempo del coraggio

Da cittadini italiani dobbiamo sperare che dal vertice di Berlino tra Merkel, Hollande e Renzi venga fuori uno scatto di reni all’altezza della gravità della situazione. Vi confesso che l’intervento del Presidente del Consiglio, che ho ascoltato stamattina alla Camera, non autorizza un particolare ottimismo. Frasi di circostanza, auspici di rito, nessuna proposta circostanziata e,…

Brexit e le responsabilità della UE

Il voto dei cittadini britannici a favore della Brexit è la drammatica conseguenza di una costruzione dell’Unione Europea sempre più incompatibile con il principio della sovranità popolare. A distanza di un anno dall’umiliazione inflitta al popolo greco, che si è visto cancellare il risultato di un referendum popolare dal ricatto delle istituzioni europee, il pronunciamento…